La Storia

La storia del Grand Hotel Cocumella ebbe inizio nel 1597, quando i Gesuiti costruirono un monastero in un’area di campagna con frutteti e agrumeti degradante verso il mare di Sorrento. La leggenda narra che gli Dei affidarono la cura del giardino segreto alla ninfa Colomeide che a tutti coloro che fossero entrati in quel luogo magico, avrebbe offerto in dono il “silenzio”.
Nel 1777 l’edificio cambiò proprietario e fu trasformato in albergo diventando la più antica stazione di svago e di riposo della penisola sorrentina. Il Grand Hotel Cocumella conserva intatto quel fascino che per secoli ha conquistato viaggiatori di tutto il mondo. Gli importanti lavori di restauro ad opera dell’architetto Nino Del Papa hanno esaltato lo splendore che si addice al mito dell’antica residenza, riconosciuto nel tempo da ospiti illustri come Gioacchino Murat, Johann Wolfgang Goethe, il Duca di Wellington, Hans Christian Andersen, Alberto Moravia, solo alcuni dei nomi che hanno testimoniato la loro stima nell’antico libro delle firme, ancora gelosamente conservato.

Chiama ora Prenota ora Passa alla versione desktop